Tornare a casa con un libro in più. Cosa si prova?

Donna per caso — Jonathan Coe  in categoria: libri che desidero leggere ♥

Da tempo avevo messo gli occhi su questo libro. Oggi finalmente l’ho comprato.
Tornare a casa con un libro in più, mi fa star bene. È terapeutico.
I libri rilasciano energia positiva, e chi li legge diventa più bello. Per la via, li riconosci subito i lettori, i visitatori di librerie e biblioteche, i bibliofili perché sono più belli. Il loro sorriso e i loro occhi hanno una luce differente. La loro mente è lì e altrove.

Jonathan Coe è un autore di cui a lungo ho sentito parlare, ma non avevo mai avuto- fin ora- la possibilità e l’occasione di leggere suoi libri. Mi è capitato tempo fa tra le mani Donna per caso. Era un giorno in cui ero entrata in libreria per cercare rifugio- per estraniarmi da tutto- e non mi ero minimamente accorta di essere senza soldi. Così l’acquisto del libro ha dovuto aspettare.

Oggi ero di passaggio nel centro di Genova. Attraversando piazza De Ferrari non potevo assolutamente non visitare la Fiera del Libro allestita di fronte al Teatro Carlo Felice. Stand e bancarelle- all’interno di un capannone- ospitano libri di tutti i generi e per tutti i tipi di lettori.

Girovagando tra un espositore e l’altro, annusando tutte le novità, come una lettrice da tartufo, il mio sguardo è caduto sulla meravigliosa copertina del libro di Coe. Ho preso in mano il libro, poi ho chiuso gli occhi, e l’ho aperto in un punto a caso, ho letto una frase nel centro della pagina e infine l’ho comprato.
Quando acquisto un libro sono felice e in pace con il mondo.

Cosa provate voi quando tornate a casa con libro in più?