con i miei occhi

Vieni. Vieni a vedere come si vive qui, con il cuore in mano, i pensieri sospesi, le mani scoperte, in punta di piedi. Scendi, allontanati dalle tue sicurezze e vieni qui. Il mondo è caos puro. Ma almeno capirai come mi sento, cosa provo quando a travolgermi non sono le onde del mare ma un flusso irrefrenabile di pensieri, paragonabile ad una mandria di cavalli imbizzarriti.

Giovani e belli, come gli eroi

M: non ho altro pensiero, nulla mi trattiene…ho solo voglia di te e di esplorare, come un treno che ti passa dentro senza stazione!

F: …e allora andiamo! Partiamo! Siamo insieme, siamo io e te! Ti seguirei fino in capo al mondo! Io senza te non ci sto!

 

Gli avevano detto che non sarebbero sopravvissuti all’uragano.
Ma nessuno sapeva che erano loro l’uragano.